Sardellata: ricette antiche del lago di Garda

19 Luglio 2018
Dal 12 al 14 luglio 2018 il lago di Garda si celebra la tradizionale festa "Sardellata" che ogni anno richiama migliaia di visitatori e appassionati di pesca per celebrare uno dei momenti tradizionali della vita del lago, ossia la pesca della sardina.
Da secoli i pescatori del lago nelle calde giornate estive si ritrovano alla sera per pescare le sarde e, una volta tornati a riva, ci si ritrova come una festa in cui il pesce viene cucinato e offerto assieme a buon vino. 
Questo alimento fa parte della tradizione gastronomica del lago di Garda, tanto che alcune ricette sono diventati dei simboli per questa zona.
Di sotto vi riportiamo due delle ricette più identificative del lago di Garda e il vino che meglio le esalta!

BIGOLI CON LE SARDE
 
 
difficoltà: semplice
tempo: 30 minuti
 
Ingredienti per 4 persone:
- 400 gr di bigoli
- 300 gr di sarde di lago
- 1 cipolla bianca media
- olio di oliva
- sale e pepe q.b.
 
Procedimento:
- Mettete l'acqua a bollire. Nel frettempo affettate la cipolla finemente e mettela ad appassire con dell'olio d'oliva in una padella a fuoco medio.
- Pulite le sare: rimuovete la testa, le lische e le interiora, sciacquatele. Unitele alla cipolla in cottura. Per amalgamare i sapori aggiungete un paio di cucchiai di acqua di cottura o di vino bianco.
- Mette a bollire i bigoli. Una volta pronti fateli amalgamare alla salsa di sarde.
 
Abbinamento vino:
Il gusto delicato della sarda con i bigoli viene esaltato dal nostro Lugana "Il Germano" prodotto sulle sponde del lago di Garda. Dal colore dorato presenta la giusta sapidità per rendere speciale questo piatto.
 
 
SARDE IN SAOR
 
difficoltà: media
tempo: 50 minuti
 
Ingredienti per 4 persone:
- 600 gr di sarde fresche pulite
- farina
- 5 foglie di alloro
- 600 gr di cipolle bianche
- 50 gr di pinoli
- 90 gr uva passa
- 1 bicchiere di sceto di vino bianco
- olio extravergine di oliva
- sale e pepe in grani q.b.
 
Procedimento:
- Prendete le sarde già pulite e asciugate e passatele nella farina prima di metterle nell'olio bollente.Friggetele 3 minuti e poi posatele su carta assorbente.
- Tagliate le cipolle finemente e mettele in un tegame con mezzo bicchiere s'acqua. Cuocetele a fuoco lento facendo in mondo che le cipolle si sfalidno senza diventare dorate.
- Quando le cipolle saranno trasparenti, aggiungete l'aceto e il sale. Tolte dal fuoco  arrichitele con pinoli e uva passa precedentemente ammollatta per quanlche ora in acqua tiepida.
- Disponete le sarde in una terrina e ricopritele con la composta di cipolle, procedendo a strati sino a esaurire gli ingredienti. Lasciatele riposare qualche giorno in un luogo fresco e asciutto prima di assaporarle con la compagnia del pane. 
 
Abbinamento vino:
Abbinamento delicato per via dell’aceto. Scegliete un vino fruttato e rotondo per compensare l’acidità del piatto come il nostro Custoza "Vigna del fante".

Articoli suggeriti


1 Dicembre 2019

25 Novembre 2019

24 Novembre 2019

23 Novembre 2019

22 Novembre 2019


Categorie


Tags

sarde lago di garda lugana bigoli