Tre ricette di Halloween con la zucca abbinate a tre vini

23 Ottobre 2018
La Zucca, oltre a prestarsi come ornamento di Halloween, rappresenta uno  dei frutti più autunnali dell'orto.
Dal gusto dolce si presta per creare piatti speciali che uniscono la delicatezza del suo sapore al contrasto di altri ingredienti (per es. la mostarda nei tortelli di zucca mantovani).
La loro unione crea delle combinazioni che potrebbero mettere in confusione anche il migliore dei sommelier.
Di seguito ti proporremmo tre delle ricette più conosciute con protagonista principale la zucca con tre abbinamenti particolari, ma che provandoli ti daranno grandi soddisfazioni:

Tortelli di zucca  
Uno dei cimeli della cucina mantovana, presentano un gusto unico dato dal loro ripieno, un equilibrio di sapori tra la zucca, gli amaretti e la mostarda. La sfoglia, rigorosamente all'uovo e tirata a mano, ha il compito di racchiudere il tutto. Per non alterarne la qualità vengono serviti con burro fuso e qualche fogliolina di salvia fresca.
Il vino che ti proponiamo  è un Trento doc, il nostro Morfeo, che grazie al gusto dolce del metodo classico non va alterare il piatto. Inoltre le bollicine dal perlage delicato  serviranno a dare il giusto supporto per un piatto così delicato, ma egualmente strutturato.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tortino alla zucca su crema di taleggio 
Piatto semplice solo all'apparenza si basa sull'unione di sapori contrastanti (zucca-dolce/taleggio-sapido) e della voluttuosità della consistenza grazie all'uso di panna e uova.
Il vino che proponiamo è un vino del lago di Garda, il lugana Cà del Merlo, un bianco minerale dotato della giusta aromaticità, ma soprattutto di sapidità e minerale freschezza, che ben equilibra la tendenza dolce di questo piatto così, allo stesso tempo, semplice ed elegante.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Gnocchi di zucca alle erbe fresche  
L’utilizzo della zucca nella preparazione degli gnocchi, conferisce al piatto una nota dolce e una maggior cremosità. A bilanciare tale gusto è possibile condire i gnocchi con burro fuso in cui saranno state aggiunte erbe fresche come salvia, timo e rosmarino al fine di aumentarne l'aromaticità. 
Il vino che proponiamo è il Pinay, uno chardonnay del Trentino, che unisce l'aromaticità di questo vino a una buona struttura data del passaggio in piccole botticelle in rovere.
 
 
 
Oltre a questi piati classici è possibile creare dei brasati alla zucca, dolci come crostate e molto altro.
Il nostro consiglio è di scegliere quello che più soddisfa i propri gusti e farsi stupire dalla versione con la zucca.